BANNED FROM TELEVISION VOL. 2 (1998) di Joe Francis

Negli anni ’90 internet era ancora agli albori e il sotto-genere denominato “Z-shockumentary” in VHS, prima con TRACES OF DEATH e poi con BANNED IN AMERICA, ‘spopolava’ nel mondo sotterraneo degli appassionati dei ‘video della morte’ reali e senza censura, ripresi da cinegiornali, video amatoriali e videocamere di sicurezza. BANNED FROM TV è stata ideata dall’allora studente universitario Joe Francis, divenuto celebre successivamente per il marchio porno erotico “Girls Gone Wild”. Il secondo capitolo dei BFTv punta forte, come il primo capitolo, sulla delinquenza di strada, su sommosse e repressioni violente, su episodi porno-erotici a luci rosse e rivolte di animali incazzati.

Ecco di seguito le sequenze più estreme e singolari presenti in questo shockumentary:

– Una rapina in un negozio di alimentari finito malissimo per il proprietario
– Una rissa finita con le armi da fuoco a distanza ravvicinata
– Un pitbull azzanna una vicina mentre stava litigando con la sua padrona
– Un cavallo imbizzarrito durante una corsa all’ippodromo travolge un passeggino
– Un suicido in diretta a Phoenix in Arizona
– Port-au-Prince, Haiti. Scontri civili dei primi anni ’90 finiscono nel sangue
– Tijuana, Messico. Un’esecuzione in strada alla luce del sole, con un colpo di pistola alla testa, viene ripresa da una telecamera di sicurezza.

Inoltre: Attacchi terroristici, folli armati di fucile che minacciano stragi, fermi della polizia finiti in tragedia, risse, video pornografici, sommosse popolari e altre sequenze di morte, sangue e dolore provenienti da tutto il mondo. Rispetto al primo capitolo della serie BFtv questo secondo volume appare meno estremo e sanguinolento, ma violenza, follia e mostruosità, umane e disumane, non mai lasciano indifferenti. VALUTAZIONE 7,5/10

H.E.

COMPLETO: BANNED FROM TV 2

Lascia un commento

*