CAT SICK BLUES (2015) di Dave Jackson

a1

L’Australia quando vuole stupire ci riesce alla grande. Ecco un film indipendente insolito, brillante, psicologico, visionario, violentissimo ed originalissimo nella costruzione e caratterizzazione di un serial killer potentissimo, destinato a divenire un mito per tutti gli appassionati di un genere, lo slasher, un po’ in affanno da qualche anno a questa parte.

c17 c18 c5

Il film segue in maniera sconnessa, dal punto di vista temporale, il lutto di due ex proprietari di gatti del loro amico felino. Claire ossessionata dalla popolarità ne aveva aumentato a dismisura quella del suo su internet, attirando l’attenzione di uno squilibrato che finirà per esserne ossessionato al punto di ucciderlo. La morte del suo bianco gattino farà sprofondare Claire in un abisso di depressione. Il secondo proprietario, Ted, reagirà alla morte del suo migliore amico felino in maniera violente e feroce. Armato di una maschera da gatto, fallo gigante e guanti più letali di quelli di Freddy Krueger inizierà a mietere una vittima dietro l’altra, solo donne, decapitandole e destinandole ad uno strano rito sacrificale. Le strade di Claire e Ted sono destinata ad incrociarsi, promettendo nulla di buono per la povera Claire…….

c12 c19

La prova dell’attore Matthew C. Vaughan, nei panni dell’uomo gatto, è una delle forze trainanti del film, ossessivo, psicopatico e maniacale nella preparazione dei suoi rituali di morte, devastante e inquietante quando la deve massacrare e tagliare le teste delle povere ragazze. Le sequenze più estreme sono da panico e realizzate benissimo, al rallentatore e con musiche psichedeliche che esaltano le performance del gattone impazzito. Da sottolineare anche la prova della co-protagonista, un po’ in ombra per buona parte della pellicola, causa la luce emanata dal potente CAT-MAN, ma si rifarà alla grande nell’ultima mezz’ora. Il ‘viaggio finale’ che miscela deliro ed incubo horror, riporta alla luce visioni da INLAND IMPARE, lasciandoci letteralmente a bocca aperta per la messa in scena poderosa e disturbante. CAT SICK BLUES è un film perfetto nel coniugare deliri ed ossessioni per i propri animali domestici con la follia che può derivarne dalla loro mancanza, esasperando questa ossessione utilizzando un terreno, quello del cinema horror e del sotto genere slasher, esaltandone la parte più psicologica e maniacale.

c47 c50

Il ‘neo slasher’ è arrivato finalmente, ha la maschera da gattone, un fallo gigante e dei guanti affilati che fanno male, molto male! Bomba! VALUTAZIONE 9/10

H.E.

COMPLETO + SUB ITA: CAT SICK BLUES + SUBITA

c60

 

Precedente MAI-CHAN'S DAILY LIFE: THE MOVIE (2014) di Sade Satô Successivo I AM A HERO (2016) di Shinsuke Sato