DAISY DIAMOND (2007) di Simon Staho

Anna, una madre single, aspirante attrice ed una bimba, sua figlia, di quattro mesi, sono sole e continuamente senza soldi, senza pannolini e senza speranza di futuro, pace ed armonia. Quest’ultima, tanto desiderata dalla madre, in quanto la bambina, Daisy, piange come un qualsiasi altro neonato (forse), mandando fuori di testa ed in depressione Anna. Il sogno di divenire attrice e creare un ambiente amorevole per la sua bambina, si frantumerà e culminerà in un atto disperato che avrà conseguenze fatali per il futuro di Anna e sua figlia…….

Un film devastante, perfetto in ogni gesto, movimenti, sguardi, azioni ed il continuo amalgama tra realtà e finzione (provini di Anna), i quali finiranno per fondersi tra loro, senza confusione o nonsense, perché la distinzione tra la verità e la menzogna sarà purtroppo chiara e senza dubbi degli eventi narrati.
Noomi Rapace è stupefacente, in una delle prove recitative più sorprendenti del nuovo millennio. Durante la visione è impossibile non essere travolti e tramortiti dalle scene dolorose, sempre più oscure, alle quali siamo ‘costretti’. Diverse sequenze appaiono devastanti, inquietanti, disgustose ma anche deprimenti ed avvilenti, con una marea di personaggi di contorno viscidi, cechi e disgustosi, rappresentazione lucida del mondo vuoto che circonda Anna e la piccola Daisy.

Un “disturbing drama” danese difficilmente dimenticabile, non solo per i numerosi rimandi al cinema totale di Lynch, Trier e Bergman o per le numerose scene hot (alcune potenti), ma soprattutto per l’ansia e l’angoscia allucinanti provate e trasmesse da parte del regista, attori, musiche e quel pianto così potente e naturale da farci stare male all’infinito. Capolavoro. VALUTAZIONE 9,5/10

H.E.

COMPLETO SUB ITA: DAISY DIAMOND

Precedente SLAUGHTERED VOMIT DOLLS (2006) di Lucifer Valentine Successivo DEATH BODY (2007)