GERMAN CONCENTRATION CAMPS FACTUAL SURVEY (2017) di Sidney Bernstein & Toby Haggith

Il 29 Settembre 1945 il taglio incompleto ed approssimativo di un brillante documentario sui campi di concentramento, con riprese effettuate durante la loro liberazione, finì per rimanere congelato. Per cinque mesi, Sidney Bernstein aveva messo su una piccola squadra – che includeva Stewart McAllister, Richard Crossman e Alfred Hitchcock – per completare il film che includeva diverse ore di filmati scioccanti. Purtroppo questo ambizioso progetto, che avrebbe maledetto il regime nazista e fatto vergognare il popolo tedesco in eterno, rischiò di finire nel dimenticatoio. Anche nella sua forma incompleta (disponibile dal 1984) il film documentario, dal titolo “MEMORY OF THE CAMPS” (ved. NIGHT WILL FALL) , era immensamente potente, generando un silenzio intimorito tra il pubblico delle anteprime in sala. Ora, completo dei filmati inediti ed originali, questo documentario viene commercializzato in tutto il suo orrore, ma anche con una qualità e nitidezza delle immagini devastanti ed annichilenti, come mai nessun documentario sulla seconda guerra mondiale e campi di concentramento era riuscito a realizzare e sconvolgere.

Documentario difficile da guardare anche per gli spettatori meno impressionabili, implacabile nel mostrare la reale disumanizzazione dei prigionieri, ebrei e non solo, nelle centinaia di campi di concentramento nazisti. Fosse comuni con centinaia, anzi migliaia, di corpi scheletrici, carbonizzati o dilaniati, di persone con il volto tumefatto, ammassati come pezzi di stoffa e mostrati senza censura lasciano senza fiato. Un atroce e macabro silenzio segue queste macabre operazioni effettuate dagli ormai ex soldati ed infermiere nazisti, sotto gli occhi degli alleati ma anche dei tedeschi civili chiamati a raccolta dai paesi circostanti dei campi di concentramento.

La carrellata di sequenze delle camere a gas, dei forni crematori e delle migliaia di oggetti rubati agli ebrei ed altri prigionieri intimoriscono, mai come le centinaia di corpi massacrati senza pietà. Uomini, donne bambini ed anziani sopravvissuti e scheletrici non riescono nemmeno a gioire per la liberazione, in quanto il loro sguardo mostra un’assenza totale di anima e umanità ormai smarrita da tempo. Quegli sguardi, dei vivi ma anche dei morti persi nel vuoto, vi tormenteranno per giorni!

Un documentario senza compromessi, propaganda o sensazionalismi inutili, ma un doveroso ed onesto riconoscimento alla storia ed alle decine di cineasti degli alleati e sovietici che hanno registrato per primi le atrocità innegabili dei campi di concentramento nazisti. Il documentario definitivo sull’olocausto più terribile, in termini numerici, della storia dell’umanità, mostrato in tutto il suo orrore disumano. Sconsigliato ai deboli di cuore, in quanto le riprese mostruose sono terribilmente disturbanti e da far tremare i polsi! VALUTAZIONE: 10 e lode!

H.E.

COMPLETO SUB ENG: GERMAN CONCENTRATION CAMPS FACTUAL SURVEY

I commenti sono chiusi.