KALIFORNIA (1993) di Dominic Sena

Thriller estremo sottovalutato e poco apprezzato all’epoca, ma si difende abbastanza bene anche dopo quasi un quarto di secolo. Tensione, ironia, sangue e morte in un road movie sporco e dalle atmosfere e musiche anni ’90 viste ora con nostalgia e malinconia.
Brian, dottore in criminologia e amante del “turismo nero”, vuole scrivere un libro che raccolga alcuni tra i più efferati delitti americani. Coinvolge nel viaggio la fidanzata Carrie, talentuosa e affascinante fotografa professionista. Visto il costo oneroso del viaggio i due pubblicano un’inserzione per trovare compagni di viaggio disposti a dividere le spese. All’appello si presentano il bruto Early e la sua Adele, una coppietta all’apparenza grezza e volgare, ma apparentemente innocua…….

Opera importante nella durata (due ore) riesce ad intrattenere alla grande, grazie all’interpretazione eccessiva e fuori di testa della coppia più rozza, Early e Adele, da parte di Brad Pitt e Juliette Lewis, all’epoca coppia anche nella vita. Soffocati da tale esuberanza, gli altri due, Brian e Carrie, interpretati da ‘Mr. X files’ David Duchovny e Michelle Forbes, non riescono a bucare lo schermo come gli altri due, colpa anche della parte dei ‘buoni’ da interpretare. La violenza onnipresente, grazie alle sfuriate improvvise e sanguinarie di Early (quella nel bagno del distributore è micidiale), le sue battute e movenze ironiche, i dialoghi sconnessi e canzoni bizzarre di Adele, finiranno per divenire la vera calamità della pellicola. Perfino il desiderio di Brian di conoscere cosa prova un assassino, dopo aver scoperto la vera natura di Early, passerà in secondo piano di fronte al carisma di Early. Uno sociopatico schizzato che vive e sopravvive solo con il proprio istinto omicida e animalesco. Da vedere o rispolverare, ne vale sicuramente la pena! VALUTAZIONE 8/10

H.E.

COMPLETO (italiano): KALIFORNIA

DVD/BLU-RAY: KALIFORNIA

Precedente THE MISSING PICTURE (L'IMMAGINE MANCANTE) del 2013 di Rithy Panh Successivo JOHNNY GOT HIS GUN (E JOHNNY PRESE IL FUCILE) del 1971 di Dalton Trumbo