LADY IN A CAGE (1964) di Walter Grauman

Opera estrema di ben 53 anni fa avanti e nota in Italia con il titolo “Un giorno di terrore”. Molto più di un thriller psicologico, critico nei confronti della società americana sempre più dipendente dei comfort tecnologici (siamo cmq nel 1964), con una serie di protagonisti controversi ed una deriva violenta e disturbante nella seconda parte inaspettata e sorprendente per l’epoca. A causa di un black out elettrico, Mrs. Hilyard, una ricca vedova benestante che si sta ristabilendo da una frattura al femore, resta intrappolata tra due piani in un ascensore fatto a gabbia che ha installato nella sua grande abitazione. Con il figlio Malcolm via per un fine settimana d’estate, fa suonare l’allarme dell’ascensore per attirare l’attenzione, ma l’unica persona che lo sente è un barbone alcolizzato, George, che entra in casa, ignorando le sue suppliche e rubando alcuni piccoli oggetti. Il barbone li vende a un ricettatore, attirando l’attenzione di tre giovani teppisti, Randall, Elaine e Essie……

Personaggi strepitosi per una pellicola semplice ma avanti anni luce per l’epoca. Bravissima la protagonista interpretata da una strepitosa Olivia De Havilland, non meno interessante la figura del cattivo di turno, interpretato da un giovanissimo James Caan (MYSERY NON DEVE MORIRE), capobanda del gruppo sgangherato e pittoresco di invasori senza scrupoli. Un “home invasion” primordiale, a tratti bizzarro ma che mostra una ferocia inaspettata nella parte finale, con sequenze estreme e violente riscontrabili in pochissimi altri film dell’epoca. Memorabile, a mio parere, la deriva ambigua e disturbante della lettera rivelatrice nel finale, dove un piccolo brivido lungo la schiena scorrerà sicuramente anche negli appassionati più scafati dell’estremo. Angoscia, ansia e paura non mancheranno, per un thriller che ha gettato le fondamenta per il genere estremo degli ultimi 50 anni. Cultissimo in bianco e nero assolutamente imperdibile! VALUTAZIONE 9/10

COMPLETO SUB ITA: LADY IN A CAGE (selezionare, una volta recuperato il file video, sottotitoli-italiano dal menu in alto)

I commenti sono chiusi.