LES SALAUDS (BASTARDS) del 2013 di Claire Denis

Non è il primo film visionato da parte mia di questa talentuosa, ma ermetica e forse troppe volte sofisticata, regista francese.
Se tutti i suoi lavori precedenti mi avevano lasciato, nonostante l’ammirazione per qualità tecnica e accurate analisi dei tormenti umani e familiari, parecchio amaro in bocca (L’Intrus e White Material), con questo suo recente film non ci sono dubbi o perplessità al termine della visione.
Un capolavoro apprezzato solo alla fine, perché il cerchio, del dramma estremo e familiare, si chiude con un colpo di coda agghiacciante e disturbante come solo pochi film sono riusciti a realizzare.
Marco Silvestri, abbandona momentaneamente il suo lavoro a bordo di una nave e torna a Parigi, chiamato dalla sorella il cui marito si è suicidato, lasciando una lettera dove chiede aiuto proprio a Marco. Sandra, la sorella, gli chiede di indagare, addossando la colpa della tragedia a Edward Laporte, ricco uomo d’affari. Al contempo l’azienda di scarpe creata da Sandra e dal defunto coniuge è sull’orlo del fallimento, e la loro figlia è ricoverata in ospedale con gravi lesioni all’apparato genitale e non solo. Silvestri affitta un alloggio nello stesso palazzo in cui vive Laporte con l’intenzione di ucciderlo, ma gli eventi prenderanno una piaga inaspettata, tremenda e sconvolgente….

Affrontare un film della Denis non è affatto semplice, in quanto lascia solo briciole per quasi tutta la sua durata, ma, nonostante il ritmo blando, riesce perfettamente a creare atmosfere cupe, di disagio, reali, con goffi scazzottate e dialoghi e silenzi iper realistici, al tempo stesso surreali, sollevando la superficie di perbenismo e ipocrita della società attuale. Se pensiamo di vedere un film sulla crisi economica che attanaglia l’Europa dei nostri giorni siamo, almeno parzialmente, fuori strada.
Un film da vedere con la massima attenzione, dove la nostra materia grigia deve lavorare senza sosta per completare un puzzle orribile, sporco, malsano e sconvolgente.

Regia, musiche, recitazioni, sceneggiatura di livelli altissimi per un film che sfiora il massimo di voti, ma è solo un dettaglio. Clamoroso film sulle fragilità familiari e della società moderna, dal finale da pelle d’oca, estremo ed indimenticabile! VALUTAZIONE 9,5/10

H.E.

COMPLETO SUB ITA: LES SALAUDS + SUBITA

I commenti sono chiusi.