LOS BASTARDOS (2008) di Amat Escalante

Vedere questo questo equivale ad essere sbronzi e lanciati all’improvviso in una piscina gelata. Uno shock totale, inaspettato e folgorante.
La storia segue la giornata di due messicani clandestini a Los Angeles, costretti a raccattare lavori occasionali per sopravvivere.
La “svolta” arriverà quando, armati di pseudo fucile, eseguiranno un lavoro su commissione con tanto di invasione domestica ai danni di una povera moglie e madre depressa………
Un film minimale ed essenziale, sui dialoghi e situazioni, senza fretta o desiderio apparente di spiegazioni o virtuosismi particolare. Un cinema simile a quello di Dumont, dove la violenza estrema arriva all’improvviso ma rimane parte integrante della vita della persone, un tassello inevitabile che compensa il vuoto di vivere dei poveri disgraziati
Un film denuncia sugli invisibili, i messicani immigrati sottopagati ed anche le persone “per bene”, vittime nel proprio focolare domestico da parte dei propri familiari, spesso senza scrupoli, morale e cuore.

Realizzare un film dirompente senza tensione, ma con una sensazione di disagio e malessere costante è impresa ardua e tutt’altro che scontata, Escalante ci riesce con merito evidenziando con efficacia chi sono i veri bastardi del film (non certo i due messicani). Un ‘home invasion’ più unico che raro, non facile da seguire per buona parte, ma che riesce a ‘colpire’ nel segno quando meno te lo aspetti.
Un’opera drammatica e dal finale ‘bastardo’ e disturbante che profuma moltissimo di cinema europeo (Haneke ed il succitato Dumont su tutti). Notevole! VALUTAZIONE 9/10 
 
H.E.
COMPLETO SUB ITA: LOS BASTARDOS + SUBITA

I commenti sono chiusi.