MOST DISTURBED PERSON ON PLANET EARTH 1 & 2 (2013/2014) di Thomas Extreme Cinemagore/Thomas Cinema

10660238_203707376731437_906631066382792775_n 14716225_203707786731396_6652128605833227033_n
Negli anni ’60 hanno visto la luce i “Mondo movies”, con l’italiano “Mondo cane”, punta di diamante e opera più estrema della nuova ondata di documentari. Successivamente, a fine ’70, abbiamo avuto la serie FACES OF DEATH, un pò vero e un pò fasullo, che diede inizio ad una lunga serie, giunta ad oggi ad una decina di capitoli. Negli anni ’90 l’esplosione di nuove serie estreme, crude e reali al 100% come TRACES OF DEATH, BANNED IN AMERICA, BANNED IN TV e moltissimi altri shockumentary, termine per indicare i documentari più estremi. Giunti negli anni 2000, con l’avvento massiccio ed onnipresente di Internet, i video con morti atroci e dissezioni sono ormai accessibili a tutti, senza censure. Probabilmente per andare oltre e creare qualcosa di super estremo, l’autore, che si presenta con lo pseudonimo di Thomas Extreme Cinemagore, noto nel mondo facebook per gestire e proporre film e documentari estremi attraverso il suo gruppo, decide nel 2013 di creare una raccolta di video con la peggiore merda estrema presente nel cyberspazio.

 

14570287_203706793398162_6304749537587477959_n 14650715_203703323398509_3626700463166803919_n

Questo collage di circa 60 video diversi e della durata totale di due ore e mezza, rappresenta (assieme al secondo capitolo) la raccolta più estrema esistente ad oggi nel mercato video. Alcuni video sono presenti singolarmente sul tubo, su whatsapp e nei vari siti bestgore o similari. Il mix, di video rigorosamente reali, è vario ed allucinante e non risparmia nessuno, dove animali ed esseri umani diventano carne da macello e protagonisti di realtà allucinanti. Troviamo di tutto e di più, come ragazze bellissime in bikini che trucidano con i loro tacchi vertiginosi piccoli gattini e coniglietti indifesi, oppure gatti usati come esca per la caccia agli squali o lasciati dentro alla lavatrice. Una marea di sadomasochismo estremo con bersaglio costante e con una ferocia inenarrabile il proprio pene. Cascate di vomito e liquidi corporei vari, ingeriti con una naturalezza unica e con desiderio dissetante fuori dall’ordinario. Una serie di esecuzioni brutali, dove la più trucida e scioccante rimane quella ad opera dei narcos (forse) con una motosega. Porno hardcore, torture, zoofilia, cadaveri, morti atroci, freaks, dementi, mutilazioni e tantissimo altro ancora. Divertimento? Poco, quasi nullo. Tra le sequenze “divertenti”, una ragazza che ingoia il proprio assorbente inzuppato di sangue.

14656235_203707696731405_38496121618136834_n 14671307_203703973398444_7489685683779712887_n 14680644_203706830064825_4362430253200055841_n

Non contento di queste due ore e mezza di merda estrema il buon Thomas “testa di maiale” l’anno successivo realizza il secondo MDPOPE, ancora più estremo e con circa mezz’ora in più di atrocità rispetto al precedente. Necrofilia zoofila, necrofilia “normale”, cannibalismo, crani spappolati, corpi tagliati a fette, teste che volano in quantità industriale, cibarie gustosissime, che vanno dal mistone feci-vomito a frullati fatti con i topolini bianchi. Vediamo inoltre umiliazioni con sputi e torture fisiche, bermi che adorano il pene, uomini super sadomasochisti che adorano massacrarsi il pene e forarselo con estrema fantasia ed infine tantissima violenza sugli animali. Superiore per abominio e depravione al primo capitolo. Consigliato a tutti? Assolutamente no, soprattutto a chi ne guarda due minuti per poi lanciarsi nelle solite frasi moraliste, perbeniste e di improbabile santificazioni, dimenticando che mondo schifoso c’è fuori dalla porta di casa. Se invece siete scafati nella visione dei shockumentary più estremi e cercate qualcosa di very strong, questi due collage malsani, malati e super disturbanti sono da vedere. VALUTAZIONE MDPOPE 9/10; MDPOPE II 10/10

H.E.

 

14729350_203707060064802_271076018825632598_n 14731357_203706746731500_6784813121340591071_n

Precedente APPLECART (2015) di Dustin Mills Successivo VIOLENT SHIT - THE MOVIE (2015) di Luigi Pastore