NARCO CULTURA (2013) di Shaul Schwarz

Scioccante e orribile documentario sul Messico estremo dei narcos dei nostri giorni. Vengono seguite parallelamente le quotidianità di Richi Soto, un investigatore CSI a Juarez, con le cose orribili che tratta ogni giorno, e Edgar Quintero, cantante del nuovo genere musicale chiamato ‘Narcocorrido’ che glorifica la cultura Narco costruita sulla violenza, droga e denaro.
Il primo vive a Juarez, una della città più violente al mondo con circa 4000 omicidi all’anno, il secondo negli Stati Uniti nella florida comunità messicana che osanna e glorifica il mondo violento dei narcotrafficanti del suo paese d’origine.

Immagini, video e numeri terribili mostrano la vita difficile e quasi impossibile di un investigatore della cittadina messicana di Juarez, confinante con El Paso. Ad impressionare le statistiche degli omicidi tra le due città. Nel 2010 ci sono stati 3622 omicidi a Juarez e solo 5 a El Paso. Numeri, per quanto concerne la città senza futuro di Juarez, sempre in aumento e sempre con la percentuale di casi risolti pari allo zero. Corpi mutilati, decapitazioni, esecuzioni brutali e con la polizia costretta a vivere come dei conigli rappresentano una realtà durissima e priva di futuro e speranza per tutti i cittadini si Juarz, ancor più per un poliziotto come Richi Soto. La paura perenne che vedremo nei suoi cocchi quando ci presenta il suo lavoro rende l’idea su quale mondo irreale e terribile sia costretto a vivere. Di contraltare Il “narcocorridos” Quintero, osannato da migliaia di fans (preferibilmente messicani) per canzoni con testi da brivido (altre che musicarelli o canzoni da balera come da noi in Italia), dove vengono esaltati omicidi, decapitazioni, droga e i peggiori abomini e violenze dei narcotrafficanti. Il suo viaggio in Messico, per conoscere meglio il mondo e la cultura Narco, ci permetterà di entrare con lui in un mondo sconosciuto e invisibile ai più.

Un documentario sull’orrore vero (alcune sequenze video sono devastanti e distruttive) e su una nazione, il Messico, senza dubbio in crisi e in ginocchio di fronte ad uno strapotere così esagerato, senza freni e limiti dei narcotrafficanti. Uno dei migliori documentari estremi sulla violenza e cultura di strada. Capolavoro! VALUTAZIONE 9,5/10

H.E.

COMPLETO SUB ITA: NARCO CULTURA 

Precedente AUTO FOCUS (2002) di Paul Schrader Successivo MANIC (2001) di Jordan Melamed