PILGRIMAGE (2017) di Brendan Muldowney

Dalla lapidazione dell’apostolo Mattia, nell’anno 80 d.c., all’Irlanda di inizio 1200, per un viaggio tra fede, superstizione, crociate e potere destinato a raccogliere sangue e dolore dopo aver seminato illusioni centenarie in nome di dio.
XIII secolo. Un gruppo di monaci in Irlanda, su ordine della santa chiesa di Roma, deve trasportare una misteriosa reliquia dall’Irlanda, passando per al Francia, fino a Roma. Il viaggio vede protagonisti un novizio, un sacerdote inviato da Roma, un muto dal passato misterioso e alcuni monaci. Il passaggio per le terre nebbiose dell’Irlanda dove infuriano battaglie tra Normanni e dei selvaggi locali che adorano un misterioso culto pagano sarà irto di difficoltà, ancor più quando i loro nemici capiranno l’importanza della misteriosa reliquia…….

Brendan Muldowney è un regista irlandese venuto alla ribalta per il poderoso revenge SAVAGE, uno dei migliori del genere nel cinema recente. Anche questa volta non si allontana dalla sua amata Irlanda e senza rinunciare alla violenza, esaltata da sequenze d’azione e combattimenti medioevali con fiumi di sangue, amputazioni e torture selvagge, in nome di dio e non solo.
A rendere credibile un film che si appoggia su superstizioni e credenze religiose, sempre attuali, basate sull’adorazione di una reliquia del passato, Muldowney utilizza ben quattro diversi linguaggi nel film: irlandese, latino, francese e inglese. Questa scelta, sommata alle ambientazioni dark dell’Irlanda più selvaggia, permette di calare lo spettatore, per quanto possibile, nelle atmosfere medievali dell’epoca.
Un buon film iper violento, con recitazioni di prim’ordine, che mette sul piatto diverse tematiche legate alla fede e alla religione, non solo cristiana, anche se risulta essere la parte più estrema e selvaggia quella più riuscita ed apprezzata a fine visione. VALUTAZIONE 8/10

H.E.

COMPLETO SUB ITA: PILGRIMAGE

 

Precedente SICK-O-PATHICS (1996) di Brigida Costa & Massimo Lavagnini Successivo CASTAWAY ON THE MOON (2009) di Lee Hae-Jun

2 thoughts on “PILGRIMAGE (2017) di Brendan Muldowney

  1. Enrike IBK il said:

    Grazie per la scoperta di questo regista piuttosto cupo. Col tuo consiglio ho visto sia Savage che questo, certo impossibile non ricordare Taxi Driver nel primo caso (come hai sottolineato anche tu) e Valhalla Rising nel secondo, ma comunque ci ha messo del suo e ha veramente cercato di fare qualcosa di alternativo e diverso. Sono entrambi due buoni film, effettivamente imperdibili per gli amanti del genere! Grazie ancora per il tuo blog, che leggo davvero spesso, buon tutto, ciao!

I commenti sono chiusi.