QUE NADIE DUERMA (Something Is About to Happen) del 2023 di Antonio Méndez Esparza

Prendete JOKER e TAXI DRIVER, uniteli al cinema di Michael Haneke, Pedro Almodóvar e Cristian Mungiu, aggiungete Turandot di Giacomo Puccini, ed ecco partorito QUE NADIE DUERMA, un film basato sul romanzo omonimo, celebre in madre patria, dello scrittore valenciano Juan José Millás. Con questa gradita novità, il cinema spagnolo continua a stupire, grazie ad una pellicola ad ampio respiro, per durata e costruzione piramidale della storia, dove una donna, protagonista assoluta, sarà costretta a cadere e rialzarsi senza sosta lungo fatiche, sogni, visioni e complessità esistenziali della vita moderna.
Lucia è una donna di mezza età che lavora come programmatica informatica presso una grossa azienda. Quando questa chiude all’improvviso e lei viene licenziata, è costretta a reinventarsi un nuovo lavoro. Il sogno di diventare tassista, legato alla madre defunta, diventa ben presto realtà. In concomitanza di questo, mentre deve prendersi cura del padre malato, si innamora di un vicino di casa, un attore di teatro amante delle opere e della musica lirica. Le cose però prendono una strana e inaspettata piega quando il vicino di casa sparisce all’improvviso e Lucia si ritrova sola a lottare con la sua nuova vita, alla ricerca di nuovi amori, passioni e desideri sommersi. I continui incontri, con i nuovi clienti del suo taxi, finiranno per creare un legame pericoloso e letale con il suo passato e presente, trasformando per sempre il suo futuro e costringendola a tirare fuori tutti i demoni nascosti del suo tragico e doloroso passato, lontano e recente …..
Difficile etichettare in un filone o genere questo nuovo film. Teso come un thriller psicologico, estremo come un horror, reale per la rivalsa sociale di Lucia, romantico e passionale, revenge-movie, sinistramente ironico, surreale e bizzarro in diversi frangenti. Se per più di un’ora (il film supera di poco i 120 minuti) appare come un classico dramma sociale, ben presto, in particolare nell’ultima mezz’ora, i vari indizi disseminati lungo la pellicola finiranno per unirsi tra loro in un puzzle che nella vendetta troverà la sua forza trainante e più estrema, resa sublime dalla figura forte, lunatica e controversa della sua rocciosa protagonista. Questa viene resa letale dall’accostamento continuo alla figura di Turandot di Puccini, dove la morte aleggia minacciosa sulla testa di finirà per entrare nel suo cuore, sempre più, con l’avanzare della storia.
Ottimi i personaggi secondari e di contorno, mai banali ed estremamente funzionali alla storia principale, con un crescendo estremo costante e irrefrenabile nella sopra citata ultima mezz’ora, che troverà un’inaspettata chiusura ansiogena e scioccante degna dei film e titoli citati in precedenza.
SOMETHING IS ABOUT TO HAPPEN, titolo internazionale, è un film che profuma di antico per regia stile, regia e vita sociale della protagonista, molto europea anni ’90 e primi anni 2000, rivelandosi come frizzante novità nell’evoluzione di rivalsa sociale e struttura psicologica incontenibile della protagonista Lucia, interpretata con rara maestria dall’attrice di origini argentine Malena Alterio. Filmone vero, poco commerciale e destinato agli amanti dei disturbing dramas più estremi che sfiorano l’horror più becero e sanguinario!! VALUTAZIONE 4/5

H.E.

Link: INSTAGRAM FACEBOOK LETTERBOXD IMDb TRAILER

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *