SHOCKUMENTARY & DOCUMENTARI PIU’ DISTURBANTI ED INQUIETANTI BY HE

Raggiunto e superato l’importante traguardo dei 100 documentari nella pagina facebook HorrorEstremo, ecco una classifica dei documentari/shockumentary, tra quelli postati finora, più disturbanti, inquietanti, originali, estremi e meritevoli di entrare in questa lista del disagio, dedicata ad una categoria audio/visiva storica come quella dei documentari. Questa tecnica/categoria filmica ha visto la nascita ad inizio del secolo scorso per funzioni didattiche per far conoscere flora, fauna e culture lontane, ma solo con la prima guerra mondiale e di conseguenza i primi cine-giornali ha iniziato ad addentrarsi su territori macabri e visivamente estremi. Con la documentazione audio/visiva della seconda guerra mondiale e con l’avvento del genere “mondo movies” degli anni ’50 e soprattutto dei ’60, da “MONDO CANE” in poi, il documentario scioccante è entrato di diritto nella storia del cinema più estremo. La scelta tra 100 e più postati finora non è stata facile, anche perché gli altri sono tutti meritevoli di visione, in quanto mostrano sequenze macabre senza censura o sono basati su fatti dolorosi, bizzarri e sempre originali. Ne mancano tantissimi da postare nella pagina facebook (TITICUT FOLLIES, THE ACT OF KILLING, THE LOOK OF SILENCE, MONDO CANE, FACES OF DEATH…solo per citarne alcuni). Per ora eccovi la sudata lista, in continuo aggiornamento, consapevole della diversità di generi, sottogeneri e tematiche trattate, ma preparatevi comunque alla visione, perché alcune opere vi toglieranno il fiato, vi azzereranno la saliva e vi causeranno il mal di stomaco, poiché scavano senza finzione nel male più nero che alberga nell’animo umano.

Partiamo dal fondo, dalla 26sima posizione per arrivare alla prima. Buona lettura e visione (cliccando a lato del titolo troverete review ed eventualmente documentario/shockumentary completo):

 

26) THERE’S SOMETHING WRONG WITH AUNT DIANE (2009) di Liz Garbus (review + doc completo)

 

25) DEATH WOMEN del 2007 (review)

 

24) THE KILLING OF AMERICA (1981) di Sheldon Renan & Leonard Schrader (review + doc completo)

 

23) ZOO (2007) di Robinson Devor (review + doc completo)

 

22) BLACKFISH (2013) di Gabriella Cowperthwaite (review + doc completo)

 

21) AFRICA AMA (1971) di Angelo e Alfredo Castiglioni e Guido Guerrasio (review + doc completo)

 

20) GRIZZLY MAN (2005) di Werner Herzog (review)

 

19) FACING REALITY (2010) di Brian Gibson (review + doc completo)

 

18) SICK: The Life and Death of Bob Flanagan, Supermasochist (1997) di Kirby Dick (review)

 

17) NARCO CULTURA (2013) di Shaul Schwarz (review + doc completo)

 

16) JUST, MELVIN: JUST EVIL (2000) di James Ronald Whitney (review + doc completo)

 

15) INTO THE ABYSS: A Tale of Death, a Tale of Life (2011) di Werner Herzog (review + doc completo)

 

14) CAPTURING THE FRIEDMANS del 2003 di Andrew Jarecki (review + doc completo)

 

13) MOST DISTURBED PERSON ON PLANET EARTH 1&2 (2014) di Thomas Cinema (review)

 

12) MOMMY DEAD AND DEAREST (2017) di Erin Lee Carr (review + doc completo)

 

11) OROZCO EL EMBALSAMADOR (2001) di Kiyotaka Tsurisaki (review + doc completo)

 

10) DELIVER US FROM EVIL (2006) di Amy Berg (review)

 

9) AFRICA ADDIO (1966) di Gualtiero Jacopetti & Franco Prosperi (review + doc completo)

 

8) BUS 174 (Ônibus 174) del 2002 di José Padilha & Felipe Lacerda (review + doc completo)

 

7) TOWER (2016) di Keith Maitland (review + doc completo)

 

6) JONESTOWN: The Life and Death of Peoples Temple (2006) di Stanley Nelson (review + doc completo)

 

5) BOY INTERRUPTED (2009) di Dana Heinz Perry (review + doc completo)

 

4) THE DYING ROOMS (1995) di Kate Blewett & Brian Woods (review + doc completo)

 

3) DEAR ZACHARY: A Letter to a Son About His Father (2008) di Kurt Kuenne (review + doc completo)

 

2) MEA MAXIMA CULPA: Silence in the House of God (2012) di Alex Gibney (review + doc completo)

 

1) GERMAN CONCENTRATION CAMPS FACTUAL SURVEY (2017) di Sidney Bernstein & Toby Haggith (review + doc completo)

 

H.E

 

I commenti sono chiusi.