SLAUGHTERED VOMIT DOLLS (2006) di Lucifer Valentine

Angela Aberdeen è una ragazza in fuga che, dopo aver subito in tenera età abusi sessuali da parte dei suoi genitori e di un prete, ha bruciato l’amata chiesa del suo paese. Diventa prima una spogliarellista e poi una prostituta e, nel disperato tentativo di eliminare le sue sofferenze, Angela fa un patto con Satana vendendo la sua anima, che la trascinerà in un mondo di vomito, gore, sofferenza e vomito in quantità industriale……
Trama succinta di SVD, un ‘film’ di puro shock visivo, con sequenze, musiche ed immagini che mirano esclusivamente a disturbare e disgustare lo spettatore. Un vortice di sangue e liquidi vari che unisce il genere marcio di vomito e merda inaugurato dagli amici giapponesi con SQUIRMFEST & TERRBIBLE MEAL, al gore/ torture d’annata e, per finire, alle classiche possessioni con il vecchio Satana gran cerimoniere di belle ragazze senza veli e sacrifici umani.

Molti, colleghi ed esperti del cinema più tradizionale, denigrano il ‘povero’ Lucifer Valentine per questo film (primo di 4 pellicole dedicate ad Angela Aberdeen) accusandolo di fare abomini, di qualità mediocre, e non film veri e propri.
In questo SVD troviamo ragazze torturate, effetti speciali “old style”, liquidi corporei in grande quantità musiche tossiche e nervosissime. Il tutto assemblato in maniera egregia e tutt’altro che approssimativa, con un risultato finale sicuramente originale ma, per logica, non potrà mai raccogliere consensi su larga scala.

SLAUGHTERED VOMIT DOLLS è forse il più deboluccio dei quattro Vomit Dolls, in quanto il gore, punto forte degli altri, è limitato e non esagerato, ma rimane un film assolutamente da vedere almeno una volta nella vita. Più che sufficiente. VALUTAZIONE 6,5/10

H.E.

COMPLETO: SLAUGHTERED VOMIT DOLLS

I commenti sono chiusi.