SOMBRE (1998) di Philippe Grandrieux

Un piccolo cinema con dei bambini che nel buio della sala iniziano ad urlare: voltati, girati, alle tue spalle….
Questo sopra è l’inizio di questo film sconnesso, nervoso e frenetico che racconta, in maniera frammentaria e vorticosa, le vicende di Jean, un serial killer di donne e prostitute.
La visione del piacere da parte di Jean è completamente distorta e carica di sofferenza adolescenziale che sfiora l’impotenza. Il dolore e piacere viene placato, solo temporaneamente, dalla morte violenta delle sue partner occasionali. Un giorno incontra due sorelle. Una libertina, la minore, mentre la più grande è disturbata psicologicamente, per fortuna non ai livelli di Jean. Stranamente quest’ultima frenerà la violenza omicida di Jean. La storia, diluita in due ore, è affiancata dal TOUR DE FRANCE, uno strano parallelo con la vita malata di Jean….

SOMBRE è un vero film dell’orrore, con un’alchimia perfetta, destinata a disturbare ai massimi livelli, di immagini di morte e violenza, musiche stupende ma maledettamente stranianti ed inquietanti, sequenze sparate a mille come un proiettile e per finire poi con immagini confuse che ci costringono quasi a sbirciare durante la visione per afferrare momenti e situazioni terribili.
Philippe Grandrieux, con questo film, ha la capacità rarissima di afferrarci per le palle e non mollarcele mai fino alla fine, grazie ad una lavoro sperimentale ed estremo di fusione perfetta degli elementi sopra citati, trasmettendo, a nostre spese, un disagio malato sofferente del rapporto uomo-donna che persiste da sempre.

Le interpretazioni sontuose e magistrali dei nostri due protagonisti, accostate ad una regia realistica, nonostante l’aspetto sperimentale ed in apparenza confuso, posizionano questo SOMBRE, “buio della nostra anima nera”, tra le pellicole più disturbanti di sempre. Non un film, ma un’esperienza sensoriale e visiva di disagio forse unica. VALUTAZIONE 9,5/10

H.E.

COMPLETO SUB ITA: SOMBRE + SUBITA

Precedente PREVENGE (2017) di Alice Lowe Successivo AMORE TOSSICO (1983) di Claudio Caligari