THE AFFLICTED (ANOTHER AMERICAN CRIME) del 2010 di Jason Stoddard

Il film si ispira ad una storia vera, quella della “madre aguzzina”, l’americana Teresa Knorr. Questa pellicola richiama, e lo si evince anche dal titolo, il dittico di film basati sull’omicidio della ragazzina Sylvia Likens (le due pellicole abbastanza note sono THE GIRL NEXT DOOR e AN AMERICAN CRIME, entrambe del 2007).
Trama iniziale: Una famiglia in apparenza felice, composta da marito, moglie (Maggie), quattro figli (tre femmine ed un maschio), dopo aver festeggiato con gioia il compleanno di una delle ragazze entrerà improvvisamente nel baratro. Una sera, dopo un litigio, Maggie ucciderà il marito, occultandone il corpo e raccontando una bugia al resto della famiglia sulla sua scomparsa.
Maggie, che soffre di forti squilibri mentali fomentati dalla religione e dal pastore locale, inizierà a torturare e tormentare le sue tre figlie, cercando di coinvolgere nelle angherie il figlio maschio……

La pellicola, ambientata principalmente nella casa prigione, regge benissimo, grazie anche ad una prova poderosa da parte di Leslie Easterbrook (l’indimenticabile maggiorata di SCUOLA DI POLIZIA) nella parte della madre psicopatica. Non meno brave le ragazze che interpretano le tre figlie, mentre suo figlio ed il predicatore locale lasciano un pò a desiderare. Le torture e le sevizie sono belle pesanti ed il regista Jason Stoddard, al suo primo ed unico lungometraggio, non ha paura a premere sull’acceleratore non lesinando nelle scene più estreme e violente, realizzate benissimo.
Film più che apprezzabile, nonostante l’evidente low budget, ma che riesce a cogliere e mettere in luce la follia spesso presente nella realtà e che riscontriamo, ahimè, in tantissimi fatti di cronaca nera di tutto il mondo, nascosti nel “sicuro” focolare domestico. Finale con il botto! Promosso!! VALUTAZIONE 8,5/10

H.E.

COMPLETO SUB ITA: THE AFFLICTED + SUBITA (by SubItaFrancescoVecchi)

Precedente THE THIN BLUE LINE (La sottile linea blu) del 1988 di Errol Morris Successivo OJ: MADE IN AMERICA (2016) di Ezra Edelman